CosmetikUp!

 

Iscriviti alla Newsletter

 

Avrai innumerevoli vantaggi suoi tuoi futuri acquisti...



 Ho preso visione ed accetto in tutte le sue parti l'informativa sulla Privacy, pertanto autorizzo il trattamento dei miei dati personali.

×
Amazon

Dieta: i cibi alcalinizzanti e acidificanti

 

La dieta alcalinizzante

 

Alcuni cibi che assumiamo durante il corso della giornata possono dare una reazione acida e tendere a sottrarre sali minerali all'organismo, mentre se si tratta di un alimento alcalino basico, è mineralizzante e quindi non sottrae sali minerali all'organismo. A questo punto, bisogna conoscere quali alimenti scegliere al fine di riequilibrare il pH del nostro organismo, e quali sono i cibi alcalinizzanti e quelli acidificanti.

La dieta alcalinizzante o alcalina parte dal presupposto secondo il quale la maggior parte delle malattie che colpiscono il nostro organismo sono provocate da una vera e propria alterazione del nostro pH, che si dirige in maniera eccessiva verso l'acidità.

La causa principale dell'acidità è data dall'assunzione di alimenti che hanno effetto acidificante: in poche parole, una dieta in cui si assumono in prevalenza alimenti acidificanti può far insorgere malattie cardiovascolari o disturbi che si trasformano in patologie più o meno gravi. Tra le più comuni troviamo il raffreddore ma le malattie riscontrate possono interessare anche casi gravi come il cancro.

Il corretto funzionamento del nostro organismo si basa sul rapporto acido-basico, un rapporto che viene regolato da un equilibrio tra le parti. Le malattie insorgono quando questo equilibrio viene turbato: se l'acidità penetrerà all'interno delle nostre cellule il ph del nucleo viene alterato e da qui hanno origine quei fenomeni che spesso sono noti con il nome di malattie da degenerazione cellulare.

 

Alimenti alcalinizzanti e alimenti acidificanti

 

Cibi acidi e alcaliniTra i cibi assunti nell'alimentazione bisogna distinguere gli alimenti appartenenti alla categoria alcalinizzante e quelli appartenenti alla categoria acidificante, o addirittura quali tra loro sono insospettabili cibi acidificanti che andrebbero consumati con una certa attenzione.

Tra i cibi che danno reazione acida vi sono: la carne, i fagioli, il pesce, il formaggio, i cereali, zucchero bianco, crackers integrali, noci, pane e farina integrale, arachidi, uova, salmone fresco, ostriche, noci, ricotta, pane bianco, riso cotto, pasta cotta, frutta secca, cioccolato, tè, caffè. Il limone ed il ribes nero contengono acido citrico, mentre la prugna, il ribes, la mela e la cotogna contengono l'acido malico. In generale, comunque, la frutta e la verdura contengono altri tipi di acidi come l'acido ossalico, l'acido tartarico, l'acido succinico, l'acido fumarico, l'acido acetico e l'acido amilico. Questi acidi, anche se presenti in minima quantità, sono benefici per la salute e ottimi come mineralizzanti, e alcuni di essi contribuiscono ad alcalinizzare il sangue.

 

Acidi pericolosi per il nostro organismo

Pericolosi per l'organismo sono invece altri acidi come l'acido urico, l'acido lattico e l'acido butirrico. Chi ha problemi di calcoli renali deve evitare di consumare cibi che contengono in quantità eccessive acido ossalico, presente solitamente nel cacao, nelle bietole, negli spinaci e anche nella cioccolata.

 

Per diminuire l'acidità data dal consumo di cibi acidificanti si può preferire un'alimentazione che prevede un consumo maggiore di:

 

Per riportare il corpo verso l'alcalinità occorre consumare cibi con elementi alcalinizzanti, utili a riportare l'equilibrio nell'organismo. Tra gli elementi alcalinizzanti, che danno quindi una reazione alcalina, vi sono la verdura, la frutta, i legumi, il latte, le mandorle, i fagioli secchi, l'uva secca, i datteri, il sedano, le albicocche, il melone, albicocche, Ananas fresco, pompelmo, arancia, cavolo, banana, pomodori, limoni, pesca, mela, pera, yogurt, germogli, zucca, miglio, tisane di erbe, crema di latte.

Per testare l'acidità o l'alcalinità dei prodotti o del cibo possiamo ricorrere alle Cartine Tornasole, che consistono in una striscia di carta utile a rilevare, tramite l'assorbimento e la rilevazione della gradazione di colore, se un liquido e' acido, basico o neutro. Un sistema pratico e funzionale per scegliere con correttezza cosa mangiare.

Attenzione: la dieta alcalina o alcalinizzante non impone di eliminare gli alimenti acidificanti dalla propria alimentazione, ma di andare alla ricerca di un equilibrio, in modo tale da poter evitare l'eccessiva formazione di acidi all'interno del nostro organismo. Ad esempio, rendendosi conto di assumere in prevalenza cibi acidificanti, si potrebbe tentare di inserire nella propria alimentazione alcuni cibi alcalinizzanti.

 

LE TABELLE

Le tabelle degli alimenti acidi e basici presenti online sono numerose. Il blog Naturomania riporta una tabella degli alimenti acidificanti e alcalinizzanti stilata secondo le specifiche di Remer e Manz, (American Journal of Clinical Nutrition, 1994;59:1356-61). Il Potenziale di Acidificazione Renale (PRAL) è espresso in mEq/100 g di alimento.


Leggi anche